Article Index

Introduzione

L'approccio alla biopsia renale è cambiato nel tempo grazie al contributo dell'ecografia che si è diffusa nei reparti di Nefrologia negli ultimi 30 anni. La modalità del suo utilizzo può variare da Centro a Centro, potendo limitarsi ad uno studio indipendente del rene durante la procedura (Biopsia eco-assistita) o spingersi a guidare l'ago ancorato alla sonda (Biopsia eco-guidata) e azionato dallo stesso o da un altro operatore. Tuttavia anche con l'ausilio dell'ecografia e pur essendo un valido ausilio a disposizione dei nefrologi, la biopsia renale non è scevra da pericoli. A tutt'oggi non esiste uno studio prospettico multicentrico su vasta scala che possa aiutare i nefrologi a fornire una stima aggiornata del rischio di complicanze maggiori e a valutare il rapporto Beneficio/Rischio della procedura.